Fanwave.it
Fanwave.it

Fantasmi a Milano: la dama in nero

Fantasmi a Milano: la dama in nero

Di giorno Milano è la capitale della moda e dell’economia italiana, è la città che ruota attorno al lavoro, i cui ritmi scandiscono quelli della giornata. Ma la sera Milano cambia aspetto, il grigiore dei suoi palazzi, specie nelle buie e talvolta nebbiose sere invernale, rende la città un set ideale per storie di fantasmi.

Una delle leggende più famose è quella della dama di Parco Sempione: a fine Ottocento iniziò a circolare la voce di una dama, in nero e velata, apparsa più volte nei pressi del Parco Sempione, all’angolo con via Paleocapa, ogni volta annunciata da un profumo di violetta. Alta ed elegante, il volto celato da un velo scuro tempestato di gemme, la dama era solita porgere una mano guantata e gelida di volta in volta a un diverso giovanotto.

Fantasmi a Milano: la dama in nero

Dopo aver passeggiato con lui a lungo nel Parco Sempione, lo conduceva infine a una villa elegante, addobbata con tendaggi e tappeti di velluto nero, completamente deserta. Qui la dama faceva impazzire d’amore il suo amante occasionale, il quale dopo aver danzato al suono di una musica misteriosa la seguiva nella sua stanza, con un enorme letto a baldacchino.

Qui la dama cominciava a spogliarsi, ma se il giovane amante provava a scoprire il volto della misteriosa dama, scopriva che aveva le sembianze di un teschio e a quel punto fuggiva in preda al terrore. Chi invece faceva l’amore con la dama misteriosa senza toglierle il velo per poi addormentarsi al suo fianco, il mattino seguente si risvegliavano soli nel parco e serbava per sempre la smania di poterla ritrovare, in qualche caso fino a impazzire.

Vennero effettuate diverse ricerche della misteriosa villa nel Parco Sempione, che però non fu mai trovata. Leggenda, fenomeno paranormale, ufo travestito da fantasma ottocentesco? Di certo quello della dama di Parco Sempione è una delle storie più note di fantasmi milanesi.

Tags: Italia, Misteri irrisolti, Fantasmi, Milano