Fanwave.it
Fanwave.it

I terroristi più ricercati al mondo

I terroristi più ricercati al mondo sono tra i responsabili degli attentati più efferati, hanno sulla coscienza decine di morti, rischiano ogni giorno di provocare lo scoppio della terza guerra mondiale. Per questo sulle loro teste pendono taglie milionarie in dollari, anche se raramente servono a portare alla loro cattura. Ricercati vivi o morti, questi uomini e donne sono costantemente nel mirino delle polizie e dei servizi segreti di tutto il mondo, ma come fantasmi riescono quasi sempre a far perdere le proprie tracce.

I terroristi più ricercati al mondo

Ayman Al-Zawahiri


Con una taglia fino a 25 milioni di dollari, Ayman Al-Zawahiri è il terrorista più ricercato al mondo. Egiziano, laureato in fisica, Al-Zawahiri è il fondatore e leader dell’organizzazione terroristica Jihad Islamica Egiziana che si oppone al governo egiziano cercando di rovescialo con mezzi violenti e che dal 1998 circa si è fusa con Al Qaeda. Ayman Al-Zawahiri è stato incriminato per il suo presunto ruolo negli attentati del 7 agosto 1998 alle ambasciate Usa di Dar es Salaam, in Tanzania, e di Nairobi, in Kenya.


I terroristi più ricercati al mondo

Ramadan Abdullah Mohammad Shallah


La ricompensa per informazioni che portino direttamente alla cattura di Ramadan Abdullah Mohammad Shallah è fino a 5 milioni di dollari. Shallah è un palestinese che ha ottenuto un Master in Banking and Economics in Inghilterra e in passato ha lavorato per varie università in Inghilterra, Stati Uniti ed Egitto. Fu uno degli originali membri fondatori dell’organizzazione terrorista Jihad Islamica Palestinese (di cui è attualmente segretario generale e leader) e dal 1995 è uno “Specially Designated Terrorist” per la legge Usa. E’ ricercato per cospirazione per aver diretto l’organizzazione terrorista con attività violente come attentati, omicidi, estorsione e riciclaggio di denaro sporco.


I terroristi più ricercati al mondo

Jehad Serwan Mostafa


Taglia da 5 milioni di dollari anche per Jehad Serwan Mostafa, americano, ricercato per le sue presunte attività terroriste e per agire come un membro operativo dell’organizzazione terrorista somala al-Shabaab. Mancino, ha ottenuto un diploma universitario in Economia in un’università della California, parla Inglese, Arabo e Somalo.


I terroristi più ricercati al mondo

Muhammad Ahmed Al-Munawar


Anche Muhammad Ahmed Al-Munawar è un terrorista da 5 milioni di dollari di taglia. Nato in Kuwait, è ritenuto coinvolto nel dirottamento, il 5 settembre 1986, del volo 73 della Pan American World Airways durante una sosta a Karachi, in Pakistan, concluso con l’assassinio di 20 passeggeri e membri dell’equipaggio (tra cui due americani) e il tentato assassinio di altri 379 passeggeri. Viene ritenuto un membro dell’organizzazione terrorista Abu Nidal.


I terroristi più ricercati al mondo

Abdullah Ahmed Abdullah


C’è una taglia fino a 5 milioni di dollari anche per Abdullah Ahmed Abdullah, un egiziano accusato di essere coinvolto negli attentati del 7 agosto 1998 alle ambasciate Usa di Dar es Salaam, in Tanzania, e di Nairobi, in Kenya.


I terroristi più ricercati al mondo

Mohammed Ali Hamadei


Un’altra taglia fino a 5 milioni di dollari è quella su Mohammed Ali Hamadei, nato in Libano e ricercato per il ruolo e la partecipazione al dirottamento aereo del 14 giugno 1985 che portò al ferimento di vari passeggeri e membri dell’equipaggio e all’assassinio di un cittadino americano.


I terroristi più ricercati al mondo

Hasan Izz-Al-Din


Come Hamadei, anche Hasan Izz-Al-Din è un terrorista libanese da 5 milioni di dollari di taglia, ricercato per il suo ruolo nella pianificazione ed esecuzione del dirottamento aereo del 14 giugno 1985. Izz-Al-Din viene ritenuto un membro dell’organizzazione terrorista libanese Hizballah.


I terroristi più ricercati al mondo

Joanne Chesimard


Ultima ma non per importanza, Joanne Chesimard è ancora la terrorista più ricercata al mondo, con una taglia da 1 milione di dollari. Nata a New York, è evasa dalla prigione di Clinton, nel New Jersey, mentre stave scontando una condanna a vita per aver ucciso un ufficiale di polizia il 2 maggio 1973, mentre faceva parte di un’organizzazione estremista rivoluzionaria nota come l’Esercito di Liberazione Nera. Nel 1977 venne condannata all’ergastolo, ma il 2 novembre 1979 Chesimard evase di prigione ed entrò in clandestinità, prima di essere segnalata a Cuba nel 1984.


Tags: Terrorismo