Fanwave.it
Fanwave.it
Alienstock, ufo e Area 51 cover

Alienstock e Area 51, tanto rumore ma nessun Ufo

L’invasione pacifica dell’Area 51 non c’è stata, nonostante si sia regolarmente tenuto l’Alienstock.

Un evento a cui si prevedeva potessero prendere parte oltre 10 mila persone, ma che alla fine ha richiamato un numero importante ma molto più piccolo.

2 mila persone per l’Alienstock

Secondo testimoni diretti avrebbero partecipato al raduno tenutosi nei pressi di Rachel, la cittadina del Nevada più vicina all’Area 51 (che essendo un’area militare resta interdetta al pubblico), tra le 1.500 e le 2.000 persone, alcune delle quali con costumi verde-lime da alieni o eletti di carta stagnola che ricordavano quelli visti in una puntata dei Futurama.

alienstock ufo e area 51

Us Navy ammette: filmati su Ufo sono veri

Si è trattato, più che di una tentata invasione dell’istallazione militare americana, di un festival di musica che ha tratto molta pubblicità non solo dall’hype seguito allo scherzo organizzato qualche settimana fa su Facebook (di cui vi abbiamo già parlato), ma anche dalla conferma giunta in questi giorni da parte della Us Navy che i filmati di Ufo ripresi ad alcuni suoi piloti da caccia sono autentici.

DVIDS si scusa per tweet

Quest’ultima dichiarazione è stata ampiamente rilanciata dalla stampa mondiale a ha fatto da ulteriore cassa di risonanza all’Alienstock, anche se la Us Navy non ha mai detto che gli Ufo filmati possano essere veivoli di origine aliena. In compenso il Defense Visual Information Distribution Service (DVIDS) si è scusato per un tweet non autorizzato lanciato da un suo dipendente.

Bombe in testa ai millenials?

Nel tweet si avvertiva che i millenials che avessero cercaro di infrangere la sicurezza e irrompere nell’Area 51 avrebbero visto come ultima cosa un bombardiere stealth, notoriamente in grado di sganciare bombe (anche atomiche) sugli obiettivi selezionati. Un tweet che forse voleva essere uno scherzo, di pessimo gusto, e che è stato rapidamente cancellato prima di una nota ufficiale con cui il DVIDS si è ufficialmente scusato per l’accaduto.

alienstock ufos

Militari sorridenti ai cancelli

Tutt'altro clima, per fortuna, durante l'Alienstock: i militari di guardia al perimetro della base si sono dimostrati a detta di tutti molto gentili, prendevano foto dei partecipanti all'evento e non hanno minimamente provato a bloccarli, tanto meno a sparare. Lo dimostrano foto e filmati diffusi sul web dai giornalisti e fotografi presenti, come Josh Edelson (vedete qui).

Tanto rumore ma nessun Ufo

Alla fine, molto rumore per nulla: terminato il festival i millenials sono tornati a casa, l’Area 51 non è stata invasa da ragazzi che correvano “come Naruto” o in altro modo, i soli Ufo di cui si è ammessa l’esistenza sono quelli già apparsi su filmati noti, ma non per questo certificati come di origine aliena. E se nell’Area 51 veramente ci fossero resti di un Ufo schiantatosi sulla terra più di 60 anni fa, essi resterebbero ben custoditi e lontani da occhi indiscreti.

Tags: Ufo, Alieni