Fanwave.it
Fanwave.it
clima estremo non solo Greta

Catastrofe climatica in arrivo, non lo dice solo Greta

Il segnale di come la lotta per evitare cambiamenti catastrofici del clima e dell’ambiente sarà ancora lunga e difficile viene dal livore con cui alcuni politici e giornalisti hanno commentato l’iniziativa di Greta Thunberg.

I sospetti subito lanciati per il suo essere “diversa”, per l’apparente facilità con cui è riuscita a mobilitare folle di ragazzi in tutto il mondo, persino ad ottenere il sostegno di papa Francesco. Tutto ci conferma che non c’è miglior cieco di chi non vuol vedere.

Greta e gli scienziati lanciano l’allarme

Eppure non è solo la giovane attivista svedese a ricordarci che il tempo per agire è ora se vogliamo evitare conseguenze devastanti, anche peggiore del clima sempre più “estremo” di questi ultimi due decenni. Gli stessi ricercatori della Nasa hanno di recente confermato l’accuratezza dei dati ottenuti sul rapido riscaldamento globale, nonostante alcuni come Donald Trump continuino a dire che è tutta una farsa.

clima estremo

La minaccia del riscaldamento globale

Se non riusciremo a rallentare il processo in corso, nei prossimi 50-60 anni la temperatura dell’acqua nello strato superiore (i primi 2mila metri) degli oceani aumenterà di quasi 0,8 gradi Celsius e ciò porterà a conseguenze irreversibili, con buona pace di chi non vuol vedere la catastrofe in arrivo. In primo luogo, il livello dei mari aumenterà di 30 centimetri per l’espansione termica, in secondo luogo, i ghiacciai sciogliendosi aumenteranno ulteriormente il livello degli oceani di altri 20-25 centimetri.

Col caldo sale l’altezza dei mari

Mezzo metro in più di altezza dei mari significa che la maggior parte delle aree costiere finirà sommersa. Inoltre ai confini tra terra e acqua tempeste, uragani e piogge estreme diventeranno sempre più frequenti e più violente. Non siete ancora convinti? Allora sappiate che dal 2003 al 2017 i ricercatori della Nasa hanno misurato la temperatura dell’aria a contatto della superficie del mare, sulla terra e della calotta artica con l’aiuto del satellite Aqua, che trasporta la sonda a infrarossi atmosferica Airs (Atmospheric infrared sounder, ossia Ecoscandaglio atmosferico a infrarossi).

clima estremo costa

I dati della Nasa confermano i timori

I dati sono stati poi confrontati coi risultati dell’analisi delle anomalie della temperatura superficiale condotte dal Goddard Institute of Space Research. Si è notato che i set di dati corrispondono l’uno all’altro: la temperatura della superficie terrestre è aumentata in tutto il mondo negli ultimi 15 anni gli anni più caldi del quindicennio osservato sono risultati, in ordine crescente, gli anni 2016, 2017 e 2015.

Un po’ troppo per essere una coincidenza, una macchinazione o qualche misteriosa manipolazione climatica di “alieni” o servizi segreti più o meno deviati, non credete? Dunque non resta che decidere: cambiare il nostro modo di vivere, sfruttando la tecnologia per salvaguardare il clima e l’ambiente, o andare incontro a uno scenario come quello immaginato da Hollywoon ne L’alba del giorno dopo (The Day After Tomorrow).

Tags: Scienze, Clima