Fanwave.it
Fanwave.it
antichi crateri nucleari

Crateri testimoniano antica guerra nucleare sulla Terra

E’ possibile che prima della storia ufficiale che tutti studiamo, siano esistite civiltà umane così avanzate da aver scoperto l’utilizzo dell’energia atomica?

Molti testi indiani sembrano indicarlo, ne è convinto lo studioso russo Muldashev, ma finora mancavano prove sul campo a favore dell’esistenza di antiche civiltà avanzate ben prima della nascita dei regni sumeri o egiziani.

Una scoperta rivoluzionaria

Di recente tuttavia, stando a quanto riferiscono alcuni siti di informazione russi, un gruppo di ricercatori francesi e della Nasa avrebbe condotto un’esplorazione congiunta della terra sulla base di foto prese dallo spazio. La conclusione a cui sono arrivati gli scienziati potrebbe rivoluzionare il modo in cui pensiamo sia andata la storia, anzi la preistoria umana.

Gli scienziati avrebbero infatti scoperto circa 100 enormi crateri dovuti all’esplosione di bombe nucleari in tutto il pianeta. Visto che le uniche due bombe atomiche utilizzate in guerra durante la storia sono state quelle lanciate nel 1945 su Hiroshima e Nagasaki, tali crateri, sostengono i siti russi che hanno riportato la notizia, sarebbero la traccia di una antica guerra mondiale distruttiva.

antichi crateri nucleari longdong

Tracce di una antica guerra atomica

Una guerra che sarebbe avvenuta decine di migliaia di anni fa, quasi cancellando completamente l’umanità e riportando i superstiti in una condizione primitiva da cui lentamente sono riemerse le civiltà che tutti conosciamo.

Oltre ai crateri, gli scienziati avrebbero trovato molte cavità sotterranee che potrebbero essere ciò che resta di antichi rifugi sotterranei. Alcuni di questi rifugi, in particolare, si troverebbero in Russia, nella penisola di Kola, nei Monti Urali, in Siberia e in Yakutia.

antichi crateri nucleari richat

Un dettaglio che ancora non torna

L’ipotesi riportata è affascinante, o inquietante se preferite, ma c’è quanto meno un piccolo particolare che non torna. La Nasa ha annunciato effettivamente una ricerca congiunta con un team di ricercatori francesi nell’ambito della scienza planetaria, ma tale accordo riguarda lo studio di altri corpi celesti come la Luna, Mercurio o gli asteroidi Cerere e Vesta, nell’ambito del programma Nasa Sservi.

Nulla è finora trapelato in merito a una ricerca che riguardasse l'osservazione della Terra, tanto meno il ritrovamento di presunti crateri dovuti a esplosioni nucleari (che non fossero i siti già noti ad esempio in Nevada, a seguito di test atomici). Il mistero dunque resta: se qualcuno dei lettori di Fanwave.it avesse maggiori informazioni in merito saremo felici di condividerle in un successivo articolo.

Tags: Nasa, storia