Fanwave.it
Fanwave.it

Roswell: le nuove diapositive ci diranno la verità?

Museo di Roswell
Roswell - International UFO Museum and Research Center

Coloro che credono alla teoria di una cospirazione da parte dei governi mondiali per celare al mondo l'esistenza di altre forme di vita intelligente nel cosmo, alcune delle quali entrate in contatto con l'umanità, sono in preallarme. Secondo quanto rilanciato da alcuni siti americani avrebbero dovuto essere rese pubbliche nel corso di un incontro presso il National Auditorium di Mexico City a cui era atteso partecipare l'ex astronauta Edgar Mitchell, sesto uomo ad aver posato il piede sulla Luna, le "diapositive di Rowsell", ossia nuove immagini fotografiche che ritrarrebbero i resti di un alieno rinvenuto presso la cittadina del New Mexico nel 1947.

Finora tutta la vicenda è stata sempre considerata dalle autorità statunitensi niente altro che un falso storico, una presa in giro organizzata ad uso di creduloni e turisti e le stesse immagini finora circolate dell'autopsia di un presunto alieno erano ritenute una beffa ben architettata, ma pur sempre un falso. La pubblicazione di nuove immagini, che sarebbero state scattate dal geologo Bernard A. Ray su una pellicola Kodakrom dopo che lo stesso aveva esaminato il cadavere extraterrestre e poi nascoste nel suo attico in Arizona per oltre 50 anni, potrebbe mettere la parola fine alla controversia consentendo di stabilire se il caso è autentico, come sostengono i seguaci della cospirazione, o una burla, come affermano le autorità.

Museo di Roswell
Roswell - International UFO Museum and Research Center

Chi già sembra aver deciso che le immagini che si attende di veder circolare a breve anche su internet sono autentiche è un investigatore di Ufo, Anthony Bragalia, che ha già annunciato nel proprio blog che la creatura ritratta da tali scatti "non è di questo pianeta" e che vari esperti operanti in differenti campi che hanno visto in questi anni le diapositive (che sarebbero in realtà state ritrovate fin dal 1989 da una coppia di coniugi senza figli, Bernard e Hilda Ray) sono concordi nel giudicare l'essere umanoide, un tempo vivo, non appartenente geneticamente al genere umano.

Insomma, non si tratterebbe di una persona deforme, né di una mummia, di un manichino, o di una scimmia morta ma del pilota di un Ufo schiantatosi sulla terra. Sarà vero? La risposta dovrebbe giungere nelle prossime ore da Mexico City (su tercermilenio.tv è prevista la possibilità di seguire la conferenza in streaming, ma a pagamento), sempre che non si scopra che neppure questa volta le prove raccolte basteranno a mettere tutti d'accordo. Trattandosi di testimonianze di vita aliena non sarebbe la prima né l'ultima volta.

Tags: Top secret, Vita extraterrestre, Ufo, Alieni, Teorie del complotto, Roswell