Fanwave.it
Fanwave.it
gemelle pollock e vite precedenti

Gemelle Pollock e i ricordi di vite precedenti

E’ possibile conservare, a livello inconscio, ricordi di una vita precedente? Sì secondo alcuni esperti come lo psichiatra e scrittore statunitense Brian Weiss, che fin dal 1980 ha raccolto tutta una serie di esperienze riferite da suoi pazienti durante sessioni di ipnosi regressiva.

Ma se l'ipnosi regressiva viene guardata ancora oggi con sospetto dalla maggior parte dei terapeuti, perché potrebbe indurre falsi ricordi, casi di persone che hanno affermato di ricordare vite precedenti sono stati registrati già prima dei lavori di Weiss.

Il caso delle gemelle Pollock

Uno dei casi più interessanti resta quello delle gemelle inglesi Gillian e Jennifer Pollock, nate a Hexham, nel Northumberland, il 4 ottobre 1958 dopo che il 5 marzo 1957 un pirata della strada aveva travolto, mentre camminavano sul marciapiede con un loro amico (Anthony Layden), le due precedenti figlie dei signori Pollock, Joanna (di 11 anni) e Jacqueline (di 6 anni). Un lutto terribile che aveva distrutto la vita dei loro genitori, John e Florence Pollock.

Le vite precedenti delle due gemelle

Tuttavia il signor Pollock, convinto sostenitore della teoria della reincarnazione, quando la moglie rimase nuovamente incinta le confidò che le due figlie morte nell’incidente si sarebbero reincarnate in due gemelle. Nonostante lo scetticismo della moglie e dei medici continuò a sostenere la sua tesi, sino alla nascita delle due gemelle. Gemelle Pollock

Coincidenze o ricordi di vite precedenti?

Le sue convinzioni trovarono nuove conferme quando lui e la moglie notarono che Jennifer aveva due segni alla nascita corrispondenti a segni che anche Jacqueline aveva avuto. Un primo segno si trovava sulla fronte di ]ennifer, alla radice del naso, corrispondente ad una cicatrice che Jacqueline si era procurata cadendo, un secondo, una macchia marrone sul lato sinistro del bacino di ]ennifer, corrispondeva ad una simile macchia congenita di Jacqueline.

Affiorano i primi ricordi

Tra i 2 e i 4 anni, poi, Gillian e Jennifer iniziarono a riconoscere alcuni giocattoli appartenuti a Joanna e Jacqueline e che secondo i genitori le gemelle non avrebbero potuto riconoscere normalmente, non avendo loro mai parlato alle bambine delle due sorelle decedute né mostrato oggetti che fossero appartenuti loro.

Le gemelline, inoltre, riconobbero due luoghi (una scuola e delle altalene in un parco) prima ancora di averli visti e mostrarono comportamenti analoghi a quelli tenuti dalle due sorelle scomparse: ad esempio ]ennifer sembrava dipendere da Gillian, proprio come ]acqueline dipendeva da ]oanna.

Gemelle Pollock oggi

Gillin e Jennifer Pollock gemelle omozigote

Nel 1978 Gillian e ]ennifer furono sottoposte ad analisi sanguigna insieme ai genitori per determinare se le gemelle fossero omozigote o eterozigote. Si scoprì che erano gemelle identiche ovvero omozigote, ossia che erano composte dallo stesso materiale genetico. Ma poiché i segni alla nascita presenti su ]ennifer avevano caratteristiche ereditarie, se fossero state di origine genetica avrebbero dovuto essere presenti anche su Gillian, che invece non ne presentava alcuno.

Ricordi svaniti con la crescita delle gemelle

Crescendo, Gillian e Jennifer Pollock divennero ragazze normali e dimenticarono completamente i ricordi relativi alle loro supposte vite precedenti. Anche così il loro caso, come i molti casi riferiti da Brian Weiss, continua a sollevare dubbi a cui la scienza ufficiale non ha ancora saputo dare risposte.

Tags: Misteri irrisolti, Anima, Ipnosi regressiva