Fanwave.it
Fanwave.it

Dna extraterrestre: Virus alieni in orbita attorno alla Terra

Cluster con Dna extraterrestre
Cluster con Dna extraterrestre

Vedere questa strana massa verde-luminescente? L'immagine è stata pubblicata dal sito del Daily Express che l'ha ottenuta in anteprima mondiale dagli scienziati dell'Università di Sheffield al ed è una vera e propria "bomba" scientificamente parlando. Sembra infatti che possa essere un "cluster" carico di migliaia di particelle di un virus con tracce di Dna extraterrestre.


La vita sulla Terra potrebbe essersi sviluppata in seguito all’arrivo e allo sviluppo di semplici forme di vita di tipo batterico spedite nello spazio da qualche civiltà avanzata esistente milioni di anni fa su altri pianeti.

Premio Nobel Francis Crick
Premio Nobel Francis Crick

Ritrovato su un dispositivo di campionamento inviato nella stratosfera sopra l'India, questo "blog" dall'apparenza innocua si ritiene sia in grado di "inseminare" il nostro pianeta con materiale genetico alieno. Occorre naturalmente andare coi piedi di piombo e aspettare che tutte le necessarie verifiche siano compiute, ma il reperto che vedete potrebbe avere un'importanza storica nel cambiare le nostre convinzioni scientifiche.

Prof. Milton Wainwright
Prof. Milton Wainwright

Anche se a prima vista può sembrare una particella organica completa dalla forma come della parte superiore di un teschio, ad un'analisi approfondita ha rivelato essere un cluster di minuscole particelle potenzialmente virulenti. Il suo scopritore, Milton Wainwright, microbiologo ricercatore dell'Università di Sheffield, da alcuni mesi afferma di aver individuato potenziali tracce di vita extraterrestre nella stratosfera, sostiene che tali particelle individuali hanno le esatte dimensioni dei virus.

Cluster con Dna extraterrestre
Cluster con Dna extraterrestre

Non è peraltro la sola traccia di forma di vita extraterrestre ad essere stata scoperta in queste ultime settimane da Wainwright che a gennaio aveva mostrato alla stampa immagini riprese al microscopio elettronico di un minuscolo globo metallico, una lega di titanio e vanadio, che rilasciava del materiale organico dal suo centro, materiale che Wainwright teme possa essere un agente patogeno, globo scoperto da un rilevatore a bordo di un pallone sonda salito sino a 27 chilometri di altezza nella stratosfera terrestre.

Come per il "cluster" di potenziali virus, anche nel caso del microscopico globo la domanda è: si trovavano nella stratosfera terrestre perché tracce fossili del passaggio di qualche corpo celeste "portatore di vita" nel corso dei milioni di anni nei pressi della Terra, o sono stati inviati/disseminati da una qualche civiltà aliena, con intenzioni pacifiche o meno? Tutta la storia potrebbe sembrare quanto meno bizzarra, ma già premi Nobel come Francis Crick hanno teorizzato che la vita sulla Terra possa essersi sviluppata in seguito all'arrivo e allo sviluppo di semplici forme di vita di tipo batterico spedite nello spazio da qualche civiltà avanzata esistente milioni di anni fa su altri pianeti.

Globo con Dna extraterrestre
Globo con Dna extraterrestre

Crick arrivò a scrivere un libro intitolato Panspermia guidata per spiegare questa teoria, anche se nel corso degli anni dopo l'entusiasmo iniziale iniziò a fare una parziale marcia indietro dichiarando di essere stato troppo scettico circa la possibilità che la vita si sia sviluppata autonomamente sulla Terra. Chissà che in realtà non avesse ragione e che le analisi e gli esperimenti portati avanti da Wainwright non riescano a provare che aveva visto giusto fin dall'inizio.

Tags: Scienze, Vita extraterrestre, Ufo, Alieni