Fanwave.it
Fanwave.it
3200 phaethon

3200 Phaethon, che cosa è realmente?

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

Nessuno lo ha mai visto, almeno ufficialmente, ma il fatto che il 16 dicembre passerà alla distanza minima dalla Terra (a circa 10 milioni di km, quasi 30 volte la distanza Terra-Luna) ha già fatto diventare 3200 Phaethon, asteroide con diametro medio di circa 5,1 km, responsabile della pioggia meteorica delle Geminidi, una celebrità sul web con qualche piccolo mistero aggiuntivo.

Il mito dello sfortunato Fetonte

Phaethon prende il nome da un personaggio del mito greco (Fetonte), figlio di Apollo che per dimostrare la propria discendenza divina guidò un giorno il carro del Sole ma, inesperto, prima fece salire troppo in alto i cavalli bruciando parte del cielo e originando la Via Lattea, poi si avvicinò troppo alla terra bruciando la Libia.

Il povero Fetonte fece una brutta fine: venne colpito da un fulmine di Zeus, cadendo poi morto sulla Terra (secondo alcune versioni del mito a questo si collegherebbe un diluvio universale), mentre 3200 Phaethon non dovrebbe causare problemi, anche se il Minor Planet Center dell’International Astronomical Union lo ha classificato come asteroide “potenzialmente pericoloso” per la Terra.3200 Phaethon

3200 Phaethon, asteroide molto particolare

3200 Phaethon è l’asteroide si avvicina al Sole più di qualsiasi altro, raggiungendo una distanza in perielio di 0,14 unità astronomiche (meno della metà di quella di Mercurio). Ed è l’unico asteroide noto a generare stelle cadenti, secondo la Nasa perché una volta doveva essere una cometa, che ha ormai perso la maggior parte del suo materiale, facendo emergere il nucleo esterno.

Ma potrebbe non essere così: l’ufologo Scott Waring sostiene di aver scovato una foto di 3200 Phaethon, precisando che la Nasa non ammetterà mai che si tratti del famoso asteroide. Perché? Perché secondo Waring, che avrebbe visto l’asteroide il 25 novembre scorso grazie a Helioviewer, l’oggetto, che appare molto simile a un disco (secondo la Nasa il suo spessore non supererebbe i 200 metri), sarebbe molto più grande di quanto finora indicato, con un diametro di circa 8 km, o avere uno spessore molto maggiore, di circa 2,55 km.3200 Phaethon bis

Una scoperta che genera molte domande

E’ possibile che Waring si sia sbagliato e ciò che ha visto con Helioviewer non sia 3200 Phaethon, ma allora, si chiede l’ufologo, come è possibile che un oggetto di queste dimensioni, che passa davanti al sole, non è mai stato visto o almeno segnalato? E ancora: come fa a rimanere scuro (e quindi relativamente freddo) passando così vicino al sole?

Potrebbe essere qualcosa di molto diverso dall’asteroide che gli scienziati ufficialmente conoscono? Potrebbe essere un’astronave aliena o un oggetto volante non identificato (UFO) sulla cui natura non siamo ancora in grado di sapere realmente nulla? La scoperta di Waring sembra fornire molte più domande delle risposte che è in grado di dare.

Tags: Misteri irrisolti, spazio