Fanwave.it
Fanwave.it

Sindone, expo e anno santo: ecco la «bufala» Italia!

Pellegrini in fila per ammirare la Sacra Sindone
Pellegrini in fila per ammirare la Sacra Sindone

Che non abbia alcun legame con un uomo vissuto duemila anni fa è la sola cosa certa della Sindone, in queste settimane nuovamente esposta a Torino, con conseguente afflusso di migliaia di pellegrini che si recano ad osservare quello che per secoli è stato ritenuto poter essere il sudario di Cristo. Che non lo sia, oltre ad alcuni documenti storici, lo provarono definitivamente le analisi al Carbonio 14 effettuate nel 1988.

Una maniera tutta italica per stimolare il turismo: un falso abbinato ad una delle più grandi opere incompiute e, come ciliegina sulla torta, un evento sacro anticipato. Il «pacco» turistico è un classico esempio di «Italian Job». Forse è proprio questo che attrae visitatori da tutto il mondo!

Il lenzuolo che mostra l'evanescente immagine di un uomo è in realtà un falso di origine medioevale, realizzato, come confermato dalle analisi del 1988, tra il 1260 e il 1390 circa. La Chiesa, che un tempo l'annoverava come una reliquia e una prova dell'esistenza terrena di Cristo, da qualche anno evita accuratamente di pronunciarsi sul reperto, che certamente ha un valore storico e persino di fede, vista la devozione che per secoli ha saputo suscitare.

La Sacra Sindone
La Sacra Sindone

Lo stesso Papa Francesco, che potrebbe andare a vedere la Sindone prima del termine dell'esposizione, il prossimo 24 giugno, è cauto sull'argomento e se da un lato sembra non volerne dichiarare la pur scientificamente conclamata inautenticità, sembra sempre più intenzionato a sottolinearne il solo significato simbolico. Alcuni alti prelati in questi anni hanno comunque continuato a gridare alla cospirazione massonica, che avrebbe inquinato le prove effettuate nel 1988 così da falsarne l'esito e negare l'autenticità della reliquia.

Papa Francesco
Papa Francesco

Insomma una maniera tutta italica per stimolare il turismo: un falso abbinato ad una delle più grandi opere incompiute e, come ciliegina sulla torta, un evento Sacro anticipato (operazione di marketing rivolta ad anime con portafogli?).
L'insieme è un classico esempio di «Italian Job».

N.B. Nel pacchetto turistico non sono comprese le escursioni per ammirare i viadotti già pronti per l'abbattimento ad un mese dall'inaugurazione. Per la prenotazione rivolgersi al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Tags: Alimentazione, Top secret, Italia, Vaticano, Papa, Chiesa Cattolica, Torino, Expo