Fanwave.it
Fanwave.it
Glocke la campana nazista

Enigmi alieni: Hitler e la misteriosa Glocke

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.75 (4 Votes)

E’ uno dei più grandi misteri della Seconda Guerra Mondiale e neppure History Channel, con la sua famosa serie “Ancient Aliens” (“Enigmi Alieni”) è riuscito a dissipare ogni dubbio al riguardo: tra le armi segrete che Adolf Hitler fece sviluppare, vi fu anche un veicolo che potrebbe aver rappresentato un prototipo di astronave a propulsione atomica che negli anni successivi, recuperato e utilizzato per esperimenti militari, sarebbe stato visto da più testimoni contribuendo a diffondere la psicosi degli Ufo?

History Channel e Die Glocke

Il veicolo in questione, di cui History Channel parlò nella quinta puntata della seconda stagione di Enigmi Alieni (serie di grande successo visto che nel 2017 sono andati in onda otto episodi della dodicesima stagione, portando il totale a 126 episodi finora trasmessi), è noto come “Die Glocke” (la campana) e sarebbe stato sviluppato in gran segreto (per alcuni appassionati di ufologia basandosi su tecnologia aliena) utilizzando come base il complesso sotterraneo del “Projekt Riese” (progetto gigante), formato da sei strutture sotterranee situate nella Bassa Slesia (all’epoca facente parte della Germania, ora della Polonia), vicino al confine con la Repubblica Ceca.

Riese Rzeczka tunnel

Il Projekt Riese

Oltre al castello di Ksiaz, pesantemente ristrutturato e sotto il quale vennero creati due livelli di tunnel, il Riese avrebbe dovuto unire i complessi sotterranei di Rzeczka, Włodarz, Osówka, Sokolec, Jugowice, Soboń e Głuszyca, ma alla fine della guerra solo 9 chilometri di gallerie erano stati scavati e in piccola parte rinforzati in cemento. In queste gallerie, tuttavia, si sarebbe fatto in tempo a sviluppare e testare “Die Glocke”, almeno secondo quanto per anni ha raccontato il giornalista polacco Igor Witkowski che ha sempre sostenuto come “Die Glocke” fosse un progetto super segreto coordinato dal generale delle SS e criminale di guerra Hans Kammler, un tecnico scientifico già coinvolto nello sviluppo dei maledetti forni crematori di Auschwitz-Birkenau, delle V-2 e di altre armi segrete di Hitler.

Sporrenberg hanging

La testimonianza di Jakob Sporrenberg

Witkowski cita al riguardo alcuni brani di un documento segretato dell’interrogatorio di Jakob Sporrenberg, capo delle SS di Minsk e Lublino, condannato a morte per crimini di guerra ed impiccato a Varsavia nel 1952, in cui “Die Glocke” viene descritta come un prototipo realizzato a mano con pesanti lastre di metallo, largo circa 2,7 metri, alto tra i 3,7 e i 4,6 metri, della forma appunto di una campana. Al suo interno il propulsore sarebbe stato costituito da due cilindri controrotanti riempiti di una sostanza chiamata Xerum 525, simile al mercurio ma di colore viola.

Hans Kammler

Il mistero sulla fine di Hans Kammler

Nel corso degli esperimenti sarebbero state utilizzate anche altre sostanze come il Torio e il Berillio, tutte altamente radioattive che avrebbero ucciso la maggior parte degli scienziati e dei tecnici coinvolti negli esperimenti. Impiccato da decenni Sporrenberg e non essendo mai stato possibile interrogare Hans Kammler, che si sarebbe suicidato col cianuro nel maggio del 1945 ma che secondo alcuni sarebbe stato prelevato negli ultimi giorni di guerra dalle forze armate americane (oppure da quelle russe) per collaborare segretamente allo sviluppo di progetti missilistici, rimanendo segregato fino all’epoca della sua vera morte, non sapremo mai se quanto riferisce Witkowski è vero o solo frutto della sua fantasia.

Die Glocke diorama

Di certo “Die Glocke”, se è mai esistita, non è per fortuna riuscita a cambiare il corso della Seconda Guerra Mondiale né a differenza di altre armi sperimentali come il Gotha 229 ha mai più ispirato ulteriori veivoli militari. O almeno, non ufficialmente.

Tags: Ufo, Misteri irrisolti, storia