Fanwave.it
Fanwave.it
SpaceX per X-37B

X-37B tornerà nello spazio grazie a SpaceX

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

E’ passato solo un mese dal ritorno dello spazioplano militare Boeing X-37B dalla sua quarta missione segreta nello spazio, durata 718 giorni, e a sorpresa l’Us Air Force ha annunciato che la prossima missione (OTV-5) è stata fissata in agosto con un lancio che per la prima volta sarà effettuata da un razzo SpaceX Falcon 9.

X37 B landing

Sempre pochi i dettagli sulla missione

Non è stato precisato (come al solito) quale dei due esemplari di X-37B sarà utilizzato: se quello da poco atterrato al Kennedy Space Center, dove l’Air Force ha spostato le operazioni di lancio, recupero e manutenzione del veicolo automatico senza equipaggio che nelle prime tre missioni è sempre decollato e atterrato dalla base aerea di Vandemberg, in California, o (come sembra più probabile) il suo gemello.

Quanto agli obiettivi della missione, è stato dichiarato che verranno testati dispositivi elettronici e tubi di calore a chiusura ermetica, mentre gli ulteriori esperimenti restano segreti. Quello che è chiaro è che all’Us Air Force serviva un lanciatore alternativo al razzo Atlas 5 di United Launch Alliance, la joint venture costituita da Lockheed Martin e Boeing che finora ha offerto in condizione di monopolio servizi di lancio al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e alla Nasa.

Launch complex 39A

Partnership tra Usaf e SpaceX

Randy Walden, direttore dell’Air Force Rapid Capabilities Office, cui spetta di curare le operazioni che coinvolgono l’X-37B, si è detto “fiducioso delle capacità di SpaceX di fornire un accesso sicuro e assicurato allo spazio al programma X-37B”. Prima della nuova missione del piccolo erede dello Space Shuttle (lo spazioplano, progettato dalla divisione Phantom Works di Boeing, ha un’apertura alare di 4,5 metri ed è lungo 8,9 metri, per un peso di circa 5 tonnellate metriche), SpaceX ha in programma una mezza dozzina di lanci commerciali.

La società di Elon Musk in questi mesi sta riparando la rampa di lancio 40 di Cape Canaveral, danneggiata a seguito dell’esplosione di un razzo Falcon 9 lo scorso settembre. Se non sarà pronta per agosto, il lancio del X-37B potrebbe avvenire dal complesso 39A, da dove sono partite sia le missioni Apollo sia molte delle missioni dello Space Shuttle. In ogni caso il Segretario all’Aeronautica Usa, Heather Wilson, si è detta soddisfatta di come sta evolvendo il mercato dei lanci spaziali, dove la competizione sta riducendo i costi e la presenza di più società rende possibile avere un’alternativa di riserva se uno dei lanciatori dovesse incontrare dei problemi.

Tags: spazio