Fanwave.it
Fanwave.it

Musulmani in America: Trump li banna, la polizia spara

Donald Trump

Mentre crescono le proteste e le manifestazioni contro il blocco decretato dal presidente Donald Trump all’ingresso negli Stati Uniti di cittadini e rifugiati provenienti da sette paesi a maggioranza musulmana, al grido di “No muslim ban” (“No al bando dei musulmani”), fa scalpore su Youtube un video che mostra un rifugiato somalo di 17 anni venire ferito gravemente da colpi di pistola sparati da un poliziotto a Salt Lake City.

Salt Lake City, polizia spara a rifugiato somalo 17enne

Il video, postato il 23 gennaio scorso, mostra come la polizia, chiamata sul luogo per l’aggressione a un bianco, inizi a pattugliare a piedi una strada. Gli agenti avevano ricevuto la segnalazione che aggressori di colore erano armati di maniche e avevano ferito un bianco. All’improvviso i poliziotti intimano l’alt a un ragazzo di colore, di 17 anni, che non capisce o si rifiuta di obbedire all’alt continuando a camminare, fino a quando uno dei due poliziotti non gli spara due volte.

Abdi Mohamed, questo il nome del ragazzo, si è rifugiato in America dal 2004 con la sua famiglia per sfuggire alle violenze quotidiane in Nigeria. Dopo alcuni problemi di salute al nonno, che era la sua figura paterna, Mohamed ha iniziato, dall’età di 12 anni, ad avere problemi con la polizia e ha passato del tempo in un carcere minorile per furto, violazione di domicilio e aggressione.

Il video dell’accaduto potrebbe far chiarezza

Secondo i due poliziotti, Mohamed e un'altra persona stavano aggredendo con dei bastoni di metallo un bianco e anche dopo l’ordine di fermarsi avrebbe continuato ad avvicinarsi all’aggredito. Per gli amici del ragazzo Mohamed stava per avere uno scontro fisico col bianco che l’aveva provocato, ma quando l’agente ha ordinato al ragazzo di gettare a terra il bastone, un’amica della cugina ha urlato il suo nome così il ragazzo non avrebbe udito l’ordine dell’agente.

Le polemiche infuriano e mentre la polizia di Salt Lake City continua a dire che il video da solo non è una prova di come si siano svolti i fatti, su Youtube si scatena la polemica tra chi difende l’operato della polizia e chi prova a mettersi nei panni di un ragazzo di colore, con precedenti penali, giudicato forse troppo frettolosamente pericoloso e sparato nonostante non fosse armato. Giudicate voi stessi guardando il video.

Tags: Video, Donald Trump (IT)