Fanwave.it
Fanwave.it

I segreti di Project Pulsar e Blue Planet Project

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (4 Votes)
Project Pulsar - Blue Planet Project

Project Pulsar: se provate a cercare informazioni in rete scoprirete che se ne parla ormai da anni e che sarebbe la parte maggiormente tecnica di un documento più ampio, il Blue Planet Project. Entrambi i documenti sarebbero dei diari redatti da uno o più scienziati coinvolti in un vecchio progetto “top secret” statunitense.

Progetto top secret Usa

Scopo del misterioso progetto segreto sarebbe stato quello di studiare i luoghi in cui sono avvenuti schianti di Ufo di origine extraterrestre o comunque sconosciuta, anche interrogando forme di vita aliene catturate, studiando e raccogliendo tutti i dati possibili. L’autore dei due “diari”, anonimi e non autorizzati, potrebbe anche essere un militare ormai in pensione coinvolto nel progetto che sarebbe riuscito a non farsi scoprire per diversi decenni e solo dal 1990 avrebbe deciso di iniziare a mettere online le sue conoscenze, secondo alcune fonti dopo aver deciso di andare a vivere in clandestinità all’estero.

Centinaia di informazioni su Ufo e alieni

Tra le centinaia di informazioni che sia Project Pulsar sia Blue Planet Project riferiscono, vi sono i dati di 160 presunte razze aliene, le date degli incidenti Ufo (si parte dal 1947, con l’incidente di Roswell, in New Mexico, per arrivare fino al 1981, col crash di un Ufo a Fairbanks, in Alaska), si parla di come il governo Usa abbia avuto successo nell’acquisire una parte delle conoscenze tecnologiche aliene, conducendo anche autopsie sui cadaveri dei piloti alieni di Ufo schiantatisi al suolo, conferme di come realmente centinaia di persone siano state rapite dagli alieni per esperimenti biomedici.

Basi aliene sul lato oscuro della Luna

Non mancano conferme della presenza di basi aliene sul lato oscuro della Luna, assieme a informazioni dettagliate relative alla grammatica di alcune lingue aliene, alla reazione ai farmaci terrestri di alcuni alieni trovati ancora in vita, a presunte capacità di controllo mentale degli alieni stessi (capacità che sarebbero artificiali e legate ad impianti psionici) e alla capacità che avrebbero alcune razze aliene di concentrare il potere della propria aurea (un campo gravitazionale bio-elettrico che circonderebbe ogni creatura vivente, studiato anche dallo scienziato sovietico Semyon Kirlian già negli anni ’40) per ottenere fenomeni di tipo psicocinetico.

Project Pulsar e Blue Planet Project: verità o bufala?

Insomma: Project Pulsar e Blue Planet Project, se autentici, sono documenti davvero rivoluzionari che modificano drasticamente la nostra visione del cosmo e della vita (oltre che della religione) e per questo il governo Usa avrebbe deciso di mantenere il più stretto segreto riguardo simili contenuti. Sarebbe la prova che i seguaci delle teorie complottiste e gli ufologi hanno sempre avuto ragione. Purtroppo difficilmente riusciremo mai a provare se si tratti di documenti autentici o non siano semplicemente frutto di una burla ben orchestrata, che ha riunito nel Project Pulsar e nel Blue Planet Project una “summa enciclopedica” di tutte le congetture nate in questi anni per spiegare fenomeni misteriosi e apparentemente senza alcuna spiegazione.

Tags: Alieni, Documenti classificati