Fanwave.it
Fanwave.it

Potenza, città di fantasmi

Potenza, città di fantasmi

L’Italia con le sue città d’arte e i suoi borghi di origine medioevale è una terra affascinante, non solo per i turisti di tutto il mondo, ma anche per i cacciatori di fantasmi. Di fantasmi sono ricche le storie di città come Venezia o Milano, ma anche a Potenza non mancano manifestazioni paranormali storiche e più recenti.

Il carro fantasma del ponte sul Basento

Poco distante dalla città, lungo il fiume Basento, un antico ponte in pietra fatto costruire dall’imperatore Diocleziano sarebbe teatro di un’apparizione che si manifesta ad ogni solstizio d’estate: un carro trainato da due cavalli si avvicinerebbe al ponte costeggiando il fiume, inizierebbe ad attraversarlo ma una volta arrivato a metà del ponte i cavalli sarebbero spronati al galoppo da un invisibile cocchiere per poi gettarsi nel fiume.

Un monaco inquietante

I testimoni che più volte negli anni hanno riferito l’avvenimento hanno sempre detto di non aver mai trovato traccia alcuna né del carro né dei cavalli. Ma se quella del carro fantasma potrebbe essere solo una leggenda locale o uno scherzo che si rinnova di anno in anno, ben più inquietante è il video che da poche settimane il proprietario del bar “0971” di Via Pretoria, in pieno centro storico di Potenza, ha postato su Facebook, spiegando di aver deciso di controllare i filmati delle telecamere di sorveglianza dopo aver trovato più volte la mattina i vasi dei fiori davanti al suo locale rovesciati a terra.

I Carabinieri indagheranno

Il barista, Piero Coviello, ha pensato a qualche bravata di una banda di teppisti, ma nel filmato ha visto comparire la sagoma di un frate che cammina per la strada e, giunto davanti al bar, si ferma ad osservarlo per poi scomparire. Poco dopo che il video era stato postato su Facebook anche il proprietario di un altro bar non distante da quello del signor Coviello ha postato un video analogo. Se non è uno scherzo, da quanto si vede nel filmato potrebbe trattarsi di un fantasma, per questo Coviello sostiene di aver deciso, insieme al collega, di consegnare i filmati ai Carabinieri di Potenza perché possano indagare se si tratti di uno scherzo o di una vera apparizione di qualcosa che non è di questo mondo.

Tags: Italia, Fantasmi