Fanwave.it
Fanwave.it

Ufo, Hillary Clinton insiste: aprirò i dossier

Ufo, Hillary Clinton

Hillary Clinton non sembra troppo preoccupata dalla prospettiva di dover sfidare Donald Trump a novembre per la corsa per la Casa Bianca, semmai sembra preoccupata di riuscire, se venisse eletta Presidente, a rendere pubbliche le informazioni sugli Ufo coperte dal segreto di Stato. Lo ha dichiarato almeno tre volte [link] durante questa campagna, l’ultima volta durante la trasmissione radiofonica The Breakfast in cui ha ribadito di voler “aprire quanti più dossier sarà possibile”, aggiungendo comunque, ed è la prima volta, che rinuncerebbe “se ci fosse un rilevante problema per la sicurezza nazionale e non potessi trovare un accordo per aprirli”.

Ufo: Hillary Clinton diplomatica

“Voglio veramente renderli pubblici perché mi interessa” ha affermato la Clinton, che però alla domanda se crede negli alieni ha risposto in maniera ancora più equilibrata di non poter dare una risposta, ma che lei vuole “vedere cosa mostrano le informazioni. Ma ci sono troppi racconti per pensare che siano tutti frutto di fantasia. Ci sono persone che hanno avvistato cose, cosa abbiano visto non lo so. Ma credo che si debba provare a dare spiegazioni alla gente. In questo credo”.

Il precedente di Jimmy Carter

La precisazione di Hillary Clinton ha ricordato a molti quella a suo tempo fatta dall’allora candidato democratico alla presidenza Jimmy Carter, che assicurò che si sarebbe impegnato per togliere il segreto di stato ai documenti sugli Ufo, salvo poi rimangiarsi la parola una volta eletto in nome della “sicurezza nazionale” e concludere il suo sfortunato mandato senza rendere pubblico neppure un singolo documento relativo a ufo ed extraterrestri.

Steve Bassett resta critico sui Clinton

Che Hillary stia provando a sfruttare la simpatia di coloro che credono negli Ufo è evidente, così come è evidente che stia attenta a non alienarsi la simpatia di chi non ci crede. Al riguardo la posizione più critica è quella dell’unico lobbista registrato per attività legate agli Ufo, Stephen Bassett, amministratore delegato di The Paradigm Research Group. Basset non solo vuole che il prossimo presidente ammetta che un contatto con visitatori alieni c’è già stato, ma che segretamente gli extraterrestri hanno stretto legami coi principali governi del mondo.

Ufo: l’inchiesta Rockfeller non fece luce

In particolare Bassett ritiene che i Clinton dovrebbero spiegare il loro coinvolgimento, dato che nel 1993 Laurence Rockefeller, supporter e amico dei Clinton, chiese alla Casa Bianca informazioni sull’incidente di Roswell. In base alle ricerche effettuate lo stesso Rockfeller dichiarò che nel luglio 1947 a Roswell non c’era stato alcun crash di Ufo e che realmente si era trattato di un pallone meteorologico. Nel 1996 Rockfeller sciolse il suo gruppo di ricerca senza che alcun documento segreto fosse stato reso pubblico, ma le polemiche attorno a Roswell e ai possibili documenti segreti continuarono. Da allora per 20 anni i Clinton e i loro collaboratori non hanno mai più parlato di questa vicenda.

Tags: Video, Ufo, Documenti classificati