Fanwave.it
Fanwave.it

Civiltà aliene, come funziona la Scala di Kardashev

Scala di Kardashev

Come classificare le civiltà aliene

Visto che in un universo come il nostro, popolato come già ricordammo [link] da 300-500 miliardi di galassie, ciascuna contenente in media 100 miliardi di stelle, è verosimile esistano o siano esistite altre civiltà aliene avanzate, già nel 1964 l’astronomo russo Nikolai Kardashev, mentre osservava il quasar Cta-102 nell’ambito di una ricerca sovietica di civiltà aliene analoga al Seti, si pose il problema di come classificare lo stadio di avanzamento di ciascuna civiltà che potrebbe popolare il cosmo.

Kardashev partì dall’ipotesi che civiltà sviluppatesi prima di quella terrestre potessero aver raggiunto un grado di civiltà molto superiore ed elaborò la Scala di Kardashev per la loro classificazione, basandosi sulle forme di energie che possono essere ottenute e consumate.

Scala di Kardashev, le tre classi originali

L’originale Scala di Kardashev prevedeva tre classi di civiltà. Quelle di primo tipo, le società planetarie, avrebbero a disposizione l’intera energia di un pianeta in tutte le sue forme (compresi vulcani, temporali e persino terremoti); potrebbero raccogliere e immagazzinare energia da una stella vicina e padroneggerebbe l’energia solare e quella atomica. La civiltà terrestre non ha ancora raggiunto il primo tipo, ma si stima che potrebbe raggiungere questa soglia nei prossimi 200 anni.

Quelle di secondo tipo, le società interplanetarie, potrebbero sfruttare l’intera energia di una stella, sarebbero in grado di creare una sfera di Dyson e di colonizzare numerosi pianeti. Data la quantità di energia a disposizione sarebbero virtualmente immune al rischio di estinzione per cause naturali. Infine quelle di terzo tipo, le società interstellari, sarebbero in grado di sfruttare l’energia di un’intera galassia. Sarebbero anche in grado di colonizzare un’intera galassia e probabilmente sarebbe basata su cyborg o organismi cibernetici, mentre gli esseri simili agli umani sarebbero considerati esseri inferiori. I Borg della serie Star Trek sono un esempio calzante.

Scala di Kardashev
Nikolai Kardashev
Le ulteriori due classi della Scala di Kardashev

Kardashev non andò oltre, ritenendo estremamente avanzate eventuali civiltà del quarto tipo, che dunque non provò a descrivere. Ma nel corso degli anni ricercatori come Carl Sagan, Michio Kaku e Robert Zubrin hanno colmato la lacuna, così ora ipotizziamo che possano esistere anche società del quarto tipo, le società intergalattiche, che potrebbero controllare l’energia dell’intero universo, risiedendo all’interno di buchi neri super massicci ed essendo così occultate alla vista di altre civiltà meno progredite.

Sarebbero forse in grado di padroneggiare le leggi dello spazio e del tempo, come i Signori del Tempo nella serie Dottor Who. Infine le società del quinto tipo, le società maestre, sarebbero così avanzate da poter sfruttare l’energia di più universi oltre al nostro, attraversando i vari universi con una molteplicità di forme di materia, fisica e spazio-temporale. Sarebbero composte da esseri simili a dei. Sarà tutto vero o solo verosimile?

Tags: Alieni