Fanwave.it
Fanwave.it

Gli alieni esistono (o forse no?)

Gli alieni esistono?

“Gli alieni esistono, voglio crederci!” recitano in coro gli appassionati di X-Files, ma non solo loro. A favore dell’esistenza di altre civiltà aliene è la legge dei grandi numeri: in un universo che potrebbe contenere fino a 500 miliardi di galassie, ciascuna contenente in media 100 miliardi di stelle, l’ipotesi che in 14 miliardi di anni solo sulla Terra si sia sviluppata una civiltà evoluta è pari a quella che la Terra fosse piatta e al centro dell’universo.

Gli alieni esistono?

GLI ALIENI ESISTONO: MA COME FORME DI VITA ELEMENTARI

L’ipotesi che possano esistere alieni anche a distanze ravvicinate rispetto alla Terra è ormai avanzata anche dalla Nasa, che in questi anni ha individuato alcuni possibili “candidati” nel sistema solare in grado di ospitare (o aver ospitato) forme elementari di vita come virus o batteri. Si tratta delle lune di Giove, Europa e Ganimede, di quella di Saturno, Titano, dei pianeti nani Cerere e Plutone e del pianeta Marte. Quanto ai tempi per avere la conferma di questa ipotesi, lo scorso anno Ellen Stofan, chief scientist della Nasa, ha dichiarato che “avremo forti indicatori sulla presenza effettiva di vita al di fuori della Terra in un decennio, ed è quindi probabile che ne avremo l’evidenza definitiva entro un lasso di tempo che va dai 20 ai 30 anni”.

Gli alieni esistono?

GLI ALIENI ESISTONO: MA VIVONO LONTANI DALLA TERRA

Finora grazie al telescopio spaziale Kepler siamo strati in grado di scoprire oltre 4300 possibili esopianeti (dei quali oltre 1.100 accertati) e si stima che circa l’11% del totale abbiano caratteristiche compatibili allo sviluppo della vita. Tenendo conto che Kepler copre appena lo 0,28% della volta celeste, si capisce quanti pianeti potenzialmente abitabili esistano nell’universo. Il problema è che quelli che sembrano più compatibili con lo sviluppo di forme di vita evoluta sono tutti a distanze di centinaia se non migliaia di anni luce dalla Terra; anche nel caso di KIC 8462852, attorno a cui Kepler ha osservato alcune che fanno pensare alla presenza di una possibile “macchina aliena”, si tratta di quasi 1.500 anni luce di distanza.

Gli alieni esistono?

GLI ALIENI ESISTONO: CI SALVERANNO DALL’ESTINZIONE

Per alcuni civiltà evolute aliene esistono, hanno superato il problema delle distanze cosmiche e sono già entrate in contatto con la Terra e i suoi abitanti. Sono i teorici del contatto con antichi astronauti a sostenerlo, ma anche molti ufologi che citando fonti più o meno ufficiali hanno riferito in questi anni di una “intensa sorveglianza” delle attività nucleari americane e sovietiche da parte di Ufo e possibili veicoli alieni con o senza equipaggio. Addirittura secondo alcune testimonianze, gli alieni avrebbero già avuto modo più volte di intervenire per evitare che scoppiasse la terza guerra mondiale e che la razza umana corresse il rischio di estinzione. Se queste teorie si rivelassero corrette gli alieni si dimostrerebbero una (o più) civiltà decisamente più avanzata di quella umana, sia sotto il profilo tecnologico sia sotto il profilo etico.

Gli alieni esistono?

GLI ALIENI ESISTONO: MA SONO PERICOLOSI

Molti temono anche l’ipotesi opposta, ossia che eventuali civiltà aliene si dimostrino tutt’altro che amichevoli nei confronti della Terra. A dare voce a chi predica prudenza e suggerisce di non lanciare messaggi a caso nel cosmo è nientemeno che il più famoso astrofisico vivente, Stephen Hawking, e alcuni suoi colleghi sembrano averlo preso molto sul serio, come gli astronomi David Kipping e Alex Teachey della Columbia University di New York che hanno proposto di utilizzare la tecnologia laser per ottenere una sorta di “mantello dell’invisibilità” e occultare così la presenza di vita sulla Terra a eventuali osservatori alieni sparsi nell’universo.

GLI ALIENI ESISTONO O NO?

Non siete ancora convinti che gli alieni esistano? Siete in buona compagnia. Nel 1950 il celebre fisico Enrico Fermi, conversando con alcuni colleghi dei laboratori di Los Alamos, tra cui Edward Teller, sentite le argomentazioni degli uni e degli altri si limitò a domandare: “se davvero l’universo brulica di vita, dove sono tutti quanti?” Nel corso dei decenni in tanti hanno provato a dare una risposta a questa domanda, in modo più o meno convincente, ma una verità di fondo rimane (salvo che non abbiano ragione i teorici della cospirazione aliena): ad oggi non siamo stati in grado di ricevere alcun segnale alieno, salvo forse il “segnale wow”. Così l’ipotesi che l’unica civiltà evoluta dell’universo, almeno in queste ultime decine di migliaia di anni, sia quella terrestre per quanto poco probabile potrebbe alla fine essere quella corretta.

Tags: Alieni