Fanwave.it
Fanwave.it

Ufo visto da Google Earth nell’Area 51

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (3 Votes)

Ufo visto da Google Earth nell’Area 51

Molte volte Google Earth ha svelato segreti che forse i governi mondiali avrebbero voluto rimanessero tali, ma mai come questa volta. Da qualche giorno l’ufologo Scott Waring ha scoperto un’immagine storica che mostra una strana costruzione apparsa quasi dal nulla nell’Area S4, una delle zone più segrete della celebre Area 51. Secondo Waring si tratterebbe di un hangar costruito in tutta fretta per occultare un disco volante che si troverebbe tuttora lì, ma andiamo con ordine.

Aprite Google Earth e incollate le coordinate 36°55'35.30"N 116° 0'25.41"W e vedrete che il programma vi porterà in una piccola pista aerea vicino alla Yucca Aistrip, un aeroporto privato all’interno della Tonopah Test Range di proprietà del Dipartimento dell’Energia degli Usa ma spesso affittato ad aziende private, già nota perché nel 2011 un’immagine apparsa su Google Maps rivelò la presenza di alcuni droni (probabilmente dei General Atomics MQ-1 Predator o dei General Atomics MQ-9 Reaper). L’area, del resto, è ideale per effettuare prove di volo di veivoli segreti, o per custodirli senza che troppi curiosi vengano a controllare di che si tratti.

Torniamo all’Area S4: nelle coordinate indicate al giorno d’oggi si notano accanto alla piccola pista asfaltata una serie di aree di parcheggio per aerei e degli hangar, il più grande dei quali sembra collegato a quattro grandi condizionatori. Cosa può meritare tanta attenzione? Andate in modalità a schermo intero e cliccate sulla data che appare nell’angolo in basso a sinistra (1998): in questo modo Google Earth vi mostrerà tutte le immagini archiviate per quella località a partire appunto dal 1998.

Ufo visto da Google Earth nell’Area 51
L'«Astronave» fotografata sotto un hangar in costruzione!
(Fonte: YouTube/Scott Waring)

In quell’anno la pista neppure esisteva, c’era solo una piccola costruzione, probabilmente una postazione di guardia, collegata ad altre e alla Yucca Airstrip solo da una strada sterrata. In alto a sinistra dello schermo vedete una barra? Scorretela verso destra e vedrete apparire via via le immagini più recenti. La pista, in terra battuta, appare solo nel 2001, quando accanto alla costruzione originale iniziano ad apparire alcune baracche; nel 2005 la pista è asfaltata e compaiono le aree di parcheggio per aerei. L’anno successivo, il 2 dicembre 2006, la località è decisamente più affollata, sono già state asfaltate altre aree, le baracche sono state ricostruite a maggiore distanza dalla costruzione originale e soprattutto erano comparsi i quattro grandi condizionatori.

Ufo visto da Google Earth nell’Area 51
Questa immagine è stata rimossa in maniera sospetta da Google Map
(Fonte: YouTube/Scott Waring)

L’hangar che si notava nelle foto datate 2016 è ancora in costruzione e sotto la copertura si scorge un disco grigio chiaro che contrasta col colore scuro dell’asfalto circostante. Secondo Waring è l’Ufo che dovrebbe tuttora essere all’interno dell’hangar, che nella successiva foto (scattata tre anni dopo, il 17 ottobre 2009) appare già completo come oggi. Da notare che l’apertura dell’hangar, come si nota meglio in una foto del 14 marzo 2011, è circolare.

Il misterioso Ufo è effettivamente nascosto dall’hangar o si tratta di un semplice effetto ottico dovuto ad una foto molto contrastata di una pavimentazione in cemento, destinata a sorreggere la struttura scorrevole dell’apertura circolare dell’hangar? Impossibile dirlo giudicando solo dalle foto, ma certo l’Area 51 si conferma ricca di segreti estremamente ben custoditi.

Tags: Ufo, Google