Fanwave.it
Fanwave.it

Laurel e Hardy: quando i massoni sanno far ridere

Lauren e Hardy: massoneria

Il 23 febbraio 1965 moriva Arthur Stanley Jefferson, meglio noto come Stan Laurel, con Oliver Norvell Hardy membro delle coppia comica più famosa di tutti i tempi, Laurel & Hardy.

La coppia, in Italia nota come Stanlio e Ollio, in una carriera durata dal 1921 al 1951 recitò in ben 109 film e seppe dare vita, insieme ad altri nomi celebri della “golden age” del cinema comico americano come Buster Keaton, Charlie Chaplin, Harol Loyd e i fratelli Marx, ad un genere comico proprio, la “slapstick comedy”, basato sul linguaggio del corpo e ricco di gag.

Oliver Hardy conosceva il codice delle mani

Ma forse non tutti sanno che Hardy (Ollio) usava un altro genere di “linguaggio del corpo” nella sua vita privata, di cui Fanwave.it ha già parlato, il codice delle strette di mano e della postura del corpo utilizzato all’interno della Massoneria.

Che Hardy fosse membro della Massoneria americana apparirebbe evidente anche senza conoscerne la storia, visto che dopo la morte, avvenuta il 7 agosto 1957, venne sepolto nel Masonic Garden del Valhalla Memorial Park Cemetery.

Lauren e Hardy: massoneria

Ollio riposa tra l’altro vicino alla tomba di un altro suo collega, Baldwin Cooke, anch’esso grande amico di Stan Laurel e che spesso lavorò nei film della coppia.

Oliver Hardy venne iniziato alla massoneria alla Solomon Lodge n. 20 di Jacksonville, in Florida, negli anni Venti ma la cosa non doveva essere un grande segreto se già nel 1931 Laurel e Hardy girarono “I figli del deserto”, ritenuta una parodia della più famosa loggia americana, la Al Malaikah Shrine Temple.

Ai divi di Hollywood la massoneria è sempre piaciuta

Non che Hardy fosse il solo attore massone di quegli anni, anzi: anche il suo amico John Wayne venne iniziato alla Marion McDaniel Lodge n. 56, nel 1970, diventando poi uno “shriner”, ossia un appartenente appunto della loggia di Al Malaikah Shrine Temple (nel suo caso la sezione di Los Angeles), nello stesso anno.

Oltre a lui molti altri grandi nomi dello spettacolo americano, tra cui Clark Gable, Harol Loyd, Nat “King” Cole e Glenn Ford, erano massoni. La loro “fratellanza” consentì loro di raggiungere fama e successo anche materiale più rapidamente di altri colleghi?

Lauren e Hardy: massoneria

Impossibile dimostrarlo e del resto erano certamente tutti uomini di grande talento.

Del resto l’attività della massoneria americana è sempre stata collegata a opere benefiche, più che al tentativo di gestire il potere da dietro le quinte, come si imputa a ben altre società segrete.

Laurel e Hardy, una fama ben meritata

Lo stesso Al Malaikah Shrine Temple, fondato nel 1871 a New York da un altro attore americano, William J. Florence, e da allora espansosi in tutti gli Stati Uniti, è considerato una vera e propria istituzione americana. Non risulta peraltro che Hardy, molto amico di Stan Laurel, abbia mai convinto l’amico e collega a farsi massone.

Anzi Laurel, adducendo motivi di salute, non presenziò neppure al funerale laico che seguì la cremazione di Hardy, dichiarando: “Babe (il soprannome di Hardy, ndr) avrebbe capito”. Massoni o meno, Laurel e Hardy restano ancora oggi due dei più famosi divi di Hollywood e la fama è certamente meritata.

Tags: Società segrete, Massoneria