Fanwave.it
Fanwave.it

KIC 8462852: l’ipotesi aliena torna in auge

KIC 8462852
Un'immagine NASA mostra una nube, nota come DR22, piena di nuove stelle nella regione del Cygnus, dove si trova la misteriosa KIC 8462852

La stella KIC 8462852 continua a far parlare di sé. Lo scorso ottobre (C’è una sfera di Dyson a 1.500 anni luce dalla Terra?) gli scienziati notarono che questa stella, apparentemente una ordinaria stella di tipo F3 della sequenza principale, salvo che la sonda Kepler aveva registrato dei cali di durata giornaliera fino al 20% della curva di luce “unici e inspiegabili”, che secondo alcuni avrebbero potuto essere spiegati ipotizzando una struttura artificiale come una sfera di Dyson.

Sciocchezze, replicarono altri studiosi meno di due mesi dopo, (KIC 8462852, si è trattato di comete?) sostenendo che a causare i cali di luminosità osservati nel 2011 e nel 2013 avrebbero potuto essere causati da sciami di comete “fredde”. Gli ufologi di tutto il mondo sospettarono un tentativo di “insabbiamento”, ma la comunità scientifica parve voler archiviare rapidamente il caso.

Ora però un nuovo studio pubblicato dall’astronomo Bradley Schaefer, della Louisiana State University, che ha esaminato la curva luminosa di KIC 8462852 dl 1890 al 1989 grazie ai dati contenuti negli archivi fotografici di Harvard, ha rivelato che gli anomali cali di luminosità della stella durano da almeno un secolo.

Bradley Schaefer
Prof. Bradley Schaefer

L’ipotesi “naturale” dello sciame di comete fredde viene dunque a cadere, così secondo il rasoio di Occam, “tutto questo è prodotto da un meccanismo fisico” che “non appare come un qualche evento catastrofico isolato nel secolo scorso, ma piuttosto deve essere un processo in corso con effetti continui”.

Se davvero dovessero essere comete, ha calcolato Schaefer, il trend di oscuramento secolare richiederebbe “648.00 comete giganti (ciascuna da 200 km di diametro) tutte orchestrate a passare davanti alla stella nell’ultimo secolo”. Un’ipotesi persino più improbabile a quella di una sfera di Dyson o comunque di un meccanismo alieno, che dunque torna clamorosamente in auge.

Tags: Vita extraterrestre, Astronomia