Fanwave.it
Fanwave.it

Date un nome ai primi 20 pianeti extrasolari

Name Exoworleds
Ain (epsilon Tauri)

Dite la verità: avreste sempre voluto poter dare un nome a una stella o a un pianeta di un lontano sistema solare? Bene, ora potete farlo, almeno fino al 31 ottobre 2015, partecipando alle votazioni del concorso “Name Exoworlds” indetto dall’Unione astronomica internazionale (Iau) al quale anche l’Italia partecipa attraverso l’Istituto nazionale di astrofisica, la Società astronomica italiana, il Planetario di Roma e alcuni gruppi di astrofili.

L’obiettivo è dare un nome ai primi 20 pianeti extrasolari scoperti, registrandosi e votando tramite computer o smartphone (l’indirizzo da cui accedere al volto è questo: nameexoworlds.iau.org). Si può votare ciascun pianeta una sola volta per dispositivo (salvo che non vogliate richiedere l’autorizzazione a esprimere voti multipli nel caso da uno stesso dispositivo accedano più utenti).

Name Exoworleds
Edasich (iota Draconis)

Le stelle di tutti i pianeti, tranne due, sono visibili ad occhio nudo essendo di magnitudine apparente non superiore a 6.0, una è visibile con un binocolo, solo dell’ultima (attorno a cui ruotano in verità 3 pianeti) non è nota la magnitudine. Ma come potete votare? Mettiamo il caso che vi incuriosisca “55 Cancri e”, uno dei 5 pianeti che ruotano attorno a 55 Cancri, stella della costellazione del granchio. Per lui come per i suoi “fratelli” (Cancri b, c, d ed f) oltre che per la sua stella sono stati proposti ben 14 diversi gruppi di nomi (la stella potrebbe alla fine venir chiamata Meru, o Aregak, o Sua, ma anche Copernicus, Vegetarian o Christmas Island, solo per dirne alcuni.

Name Exoworleds
Errai (gamma Cephei)

Voi non dovrete far altro che votare per il nome (anzi i nomi) che vi ispira maggiormente ed è fatta. Se alla fine il “vostro” nome risulterà quello più votato, al pianeta (e alla sua stella) verrà assegnato definitivamente. Non sarà la stessa cosa che aver scoperto e battezzato di persona una stella e i pianeti che le orbitano intorno, ma è il pensiero che conta, dopo tutto. No?

Tags: Astronomia