Fanwave.it
Fanwave.it

E se i giganti fossero degli alieni?

Giganti alieni

Alieni e giganti non compaiono solo nei romanzi di fantascienza, nella Bibbia, nelle leggende popolari e nei miti di tutto il mondo, dal Giappone all’India, dall’Africa all’Europa, fino all’America. Talvolta finiscono anche dentro gli archivi delle forze di polizia, anche in Italia dove gli archivi dell’Arma dei Carabinieri (oltre che dell’Aviazione Militare) conservano tuttora alcuni rapporti e testimonianze su avvistamenti a dir poco particolari.

Negli ultimi anni in particolare è stato redatto dai Carabinieri almeno un documento trasmesso poi per conoscenza all’archivio del Reparto Generale Sicurezza dell’Aeronautica, il caso dell’avvistamento avvenuto a Gaiardin di Caneva, in provincia di Pordenone, alle 23 circa del 7 aprile 2012 presso un’installazione militare in disuso denominata “Sito G”. Qui due abitanti ad Alpago (BN), zio e nipote, mentre percorrevano la SP 61 Caneva-Cansiglio (direzione Cansiglio) di ritorno da una cena con amici notarono fermo in mezzo alla carreggiata la sagoma di un essere verosimilmente non umano, alto circa 3 metri, che pareva presentare gambe nodose, braccia lunghe, una testa di forma ovale da cui spiccavano due occhi azzurri luminescenti.

Giganti alieni

Pochi secondi dopo essere stato notato lo strano gigante alieno si sarebbe allontanato in direzione appunto del “Sito G”, facendo poi perdere le proprie tracce. Nessun cenno è invece mai stato fatto dell’eventuale veivolo col quale l’extraterrestre gigante, se di questo si è trattato, è giunto sul nostro pianeta. Non era però la prima volta che in provincia di Pordenone erano state segnalate strane creature. L’11 febbraio sempre del 2012 a Mortegliano era stata avvistata una figura analoga (anche se l’altezza indicata dai giornali locali era di “circa 4 metri”) da alcuni testimoni oculari, che parlarono di creatura con la testa “tondeggiante terminante a forma conica” ferma all’altezza della nuova rotonda.

In pochi minuti si formò una colonna di auto, mentre gli occupanti cercavano di chiamare Polizia e Carabinieri, inutilmente dato che i cellulari erano divenuti tutti improvvisamente muti. La strana creatura dopo essere passata in mezzo alle macchine apparentemente senza alcuna intenzione ostile fece perdere le sue tracce. Nella notte tra il 12 e il 13 marzo a Pasiano uno studente diciassettenne, rientrando da una festa in casa di amici, circa 20 minuti dopo mezzanotte, avrebbe visto sempre questa creatura dirigersi verso una casa abbandonata, ma anche in questo caso il cellulare, fino a poco prima pienamente funzionante, si sarebbe disattivava improvvisamente impedendo ogni chiamata.

Giganti alieni

Alieni giganti che in qualche modo riescono a interferire col normale funzionamento dei cellulari e si muovono nei pressi di abitazioni e istallazioni militari: l’aspetto più curioso, o forse rivelatore, di questa vicenda è che nonostante la pubblicità che la stampa locale e nazionale fece all’epoca di questi casi e, come detto, la stesura di almeno un rapporto ufficiale da parte dei Carabinieri, da allora non sembra essere seguita alcuna attività investigativa, fosse anche solo per verificare l’ipotesi di “procurato allarme”.

Tags: Alieni, Incontri ravvicinati, Giganti