Fanwave.it
Fanwave.it

Ufo o drone segreto trasportato vicino all’Area 51?

Una delle critiche più frequenti che gli increduli riguardo l’esistenza di forme di vita evolute extraterrestri e di Ufo di origine aliena vanno ripetendo a quanti invece sono convinti della loro esistenza è che non esistono prove certe. In effetti non risulta che alcun alieno si sia mai fatto fotografare da qualche abitante del pianeta Terra mentre scendeva dalla sua astronave e tutte le foto e i filmati prodotti in questi anni sono spesso sfocate, scure o affette da difetti di ripresa che incidono sulla qualità del documento.

Ma anche quando il filmato è sufficientemente chiaro, le polemiche e le discussioni non mancano. Guardate il filmato seguente, ripreso da un automobilista negli Stati Uniti nel marzo di quest’anno, in Nevada, presso l’Area 51. Si tratta di un convoglio davvero “eccezionale” non solo perché il carico ha una forma quanto meno sospetta, molto simile a quella di molti Ufo osservati negli ultimi decenni, ma anche perché, come hanno fatto notare alcuni camionisti americani commentando il filmato, per legge i carichi eccezionali (civili) vengono scortati dalla polizia dei singoli stati ma si debbono muovere durante le ore diurne e comunque devono sostare di notte.

In questo caso invece il trasporto è evidentemente notturno e dunque, probabilmente, si tratta di un carico (militare) che ha ottenuto un permesso straordinario da parte delle autorità del Nevada. Perché fare il trasporto di notte? Forse è davvero un Ufo? Qui iniziano i dubbi: secondo i più scettici si tratterebbe di tutto un altro genere di veivolo, un drone “stealth” (invisibile ai radar) dalla foggia simile a quella del bombardiere B-2, i cui voli di prova risultano aver preso il via sulla base di Edwards (che si trova peraltro in California), già a inizio febbraio 2011. Il drone, noto anche come X-47B e derivante dal X-47A Pegasus (il cui primo volo avvenne nel febbraio 2003), è stato costruito dalla Northrop Grumman come veicolo da combattimento senza pilota (Ucav) per essere impiegato in futuro sulle portaerei della Us Navy, di cui sono disponibili in rete vari video.

A fine 2015 esistevano due soli esemplari (entrambi impegnati nei voli di test) dell’X-47B, da cui Northrop Grumman conta di sviluppare un sistema da combattimento senza pilota (denominato per ora X-47C) che potrà entrare in linea dal 2020. Così sia che si sia trattato di un Ufo sia che si sia trattato dell’X-47B, una cosa è sicura: l’automobilista che ne ha ripreso il passaggio ha realizzato il filmato più raro e incredibile della sua vita.

Tags: Droni, Top secret, Ufo, USA